Migliora il ranking dei siti mobile-friendly con il nuovo algoritmo di Google

Migliora il ranking dei siti mobile-friendly con il nuovo algoritmo di Google

Grandi cambiamenti in arrivo nelle serp mobile di Google.
Dal 21 aprile infatti il mobile-friendly diventerà un fattore di ranking importante: come annunciato ufficialmente da Big G a fine febbraio, il cambiamento avrà un impatto significativo sulle ricerche effettuate da mobile a livello mondiale, e i siti ottimizzati per smartphone e tablet vedranno salire la propria posizione nei risultati delle ricerche.

Una rivoluzione che nasce dal bisogno di adattare gli algoritmi ai nuovi modelli di utilizzo del web.
Sempre più persone utilizzano dispositivi mobili per navigare e quando effettuano una ricerca si aspettano di accedere velocemente alle informazioni di cui hanno bisogno.

Usabilità, User Experience e Velocità
L’attenzione di Google è interamente concentrata sull’utente e sul bisogno di offrire esperienze d’uso personalizzate e sempre più soddisfacenti: semplificare le interazioni e assicurare l’accesso a informazioni pertinenti e di qualità, sia che si tratti di pagine web che di applicazioni.

Di conseguenza avere un sito internet responsive, ottimizzato per la visualizzazione da smartphone e tablet, è ormai indispensabile.

Per facilitare l’utente nella navigazione Google apporrà un’etichetta “mobile-friendly” accanto ai siti che soddisfano i requisiti indicati.

Quali sono le specifiche da seguire per costruire pagine mobile-friendly?
Tra le varie caratteristiche definite per il mobile troviamo:
evitare plugin non supportati da browser mobili, come Flash, Silverlighht e Applet Java
configurare e dimensionare correttamente il contenuto alla viewport, evitando lo scroll orizzontale e permettendo al browser di adattarsi al dispositivo utilizzato
– utilizzare testo leggibile senza dover ricorrere allo zoom
– usare dimensioni adeguate per le parti cliccabili

Per verificare se un sito soddisfa i requisiti mobile-friendly basta utilizzare lo strumento messo a disposizione da Google, un veloce test di compatibilità con dispositivi mobili, che in caso di problemi di usabilità indica gli eventuali interventi da apportare alle pagine.

Google mette a disposizione degli sviluppatori altri strumenti utili per l’ottimizzazione:
– La documentazione aggiornata su come creare e migliorare un sito mobile
– il rapporto di usabilità mobile relativo a tutto il sito, accessibile da Google Webmaster Tool
– la guida step by step per implementare l’indicizzazione delle app

Dopo anni di dibattiti sull’importanza strategica di sviluppare siti responsive, l’autorevolezza di Google segna la svolta verso un web sempre più user-friendly, premiando il lavoro delle agenzie che interpretano i progetti web dei clienti in questa ottica.

E voi siete pronti per la rivoluzione di Google?
Avete già ottimizzato i siti dei vostri clienti per smartphone e tablet?

 

 

Be Sociable, Share!